rabitur vitae est in elit gravida viverra. Ut in elementum arcu. Praesent ligula quam, pulvinar sed aliquam ultrices, eleifend ac lorem. Sed urna eros, ultrices vitae mollis non, viverra at justo. Sed vehicula vestibulum vehicula. Aenean porttitor sem vel libero aliquam sollicitudin. Fusce id vehicula leo. Praesent ac nisl id enim suscipit malesuada sed sit amet est.

Marlin Dedaj

[title]
Nato/a a: Shkoder
Residente a Pella - Novara
Email marlin.dedaj@gmail.com
Età 30 anni
Iscritto dal 26/03/2012
Settori artistici
CINEMA
FOTOGRAFIA
VIDEO
VIDEO ARTE

Biografia

Nato a Shkoder (Albania) il 20 Agosto 1988, sono migrato nel nord-Italia nel 1995. Inizio a fotografare nel 2008 come autodidatta, focalizzando la mia ricerca tra uomo e ambiente. Nel 2014 ho intrapreso il lavoro autonomo aprendo la mia P.Iva. Lavoro a progetti di medio-lungo percorso, spesso personali. I miei incarichi ricadono nell’ambito editoriale, nel corporate, nel commerciale ed infine anche come operatore video. Mi focalizzo molto sul vecchio continente e sulle dinamiche storico-politiche che ruotano intorno ad esso. In questi ultimi anni sono molto attivo nei Balcani. Territori, identità e “confini” (di ogni tipo) sono sempre le tematiche che più di tutti mi hanno sempre affascinato e mi hanno portato ad intraprendere questo mestiere con la tenacia e la volontà di voler narrare visivamente tutto ciò che fa porre dei dubbi e delle domande in primis a me stesso.

 

Inizialmente parto come autodidatta, immerso in una quantità vasta di libri storico-moderni, per poi passare ad una ricerca più raffinata e mirata sulla declinazione più vicina al mio linguaggio e percorso, tutt’oggi in continuo sviluppo. Nel 2011-2014 divento assistente fotografo presso Paolo Sacchi, ritrattista in ambito editoriale e commerciale, Milano. Nel 2013 trascorro del tempo con Mario Dondero, che mi porta alla luce un modo diverso di approcciarmi alle persone da ritrarre. Nell’ottobre 2015 partecipo ad un Workshop con Angelo Turetta e Mario Spada, nell’ambito della fotografia di scena, mi avvicina al cinema ed allo stesso tempo a Roma, con varie frequentazione con registi e giovani direttori della fotografia. Nel 2017 in svolgimento di alcuni progetti personali sulla Bosnia Herzegovina, conosco Ziyah Gafic di VII. Sempre nel 2017 vengo selezionato ad una Masterclass di Luca Campigotto chiamata “Spazi Ritratti”, nei territori industriali dell’Adda. Finita la Masterclass l’organizzazione, “Coclea” nella veste della ZTC, si congratula personalmente con me chiedendomi di fare da Tutor nella Masterclass successiva, condotta da Davide Monteleone, chiamata inizialmente “Antropografia del fiume” ed al fine del processo produttivo “Medio Percorso”,  nei luoghi dove scorre l’Adda. Oltre a ciò non sono mancate esperienze anche singole o di pochi giorni, ad esempio il conoscere e confrontarsi con Ugo Mulas, Ivo Saglietti, Arnau Bach e molti altri, insieme a curatori e photoeditor che mi sono sempre stati vicini e che in modo tangibile hanno aiutato il mio percorso personale. Sono rimasto in ottimi rapporti con molti di loro, che mi seguono e mi danno sempre la forza e i consigli per continuare lungo la mia strada, credo che tutto ciò sia una delle più forti motivazioni nel persistere in questo mestiere e nel mio percorso personale.

esperienze professionali

Dal 2011 sto realizzando a fasi alterne un libro personale che narra il territorio circonciso tra il lago d’Orta e il lago Maggiore.  Titolo “LAGUI” lavoro inedito.

Dal 2011 al 2013 ho svolto il ruolo di fotografo all’interno della rivista culturale e indipendente Arabica Fenice. www.arabicafenice.it https://issuu.com/arabicafenice .

Nel 2015 vengo selezionato, come unico fotografo, nel bando per la creazione di un progetto sul paesaggio di 4 comuni toccati dal lago Maggiore, indetto da Aurive con il contributo di Cariplo Milano www.aurive.it/cultura/storie-lago/ .

A febbraio 2015 ho pubblicato “…non più, non ancora…” n°33 Plaquettes d’Autore, in collaborazione con Marco M. Caramella, poeta e scrittore.
Osnago, Edizioni PulcinoElefante, fondata da Alberto Casiraghy.

Dal 2015 a maggio 2017 ho lavorato come fotografo per la Onlus “Il Giardino delle Rose Blu” toccando con mano varie realtà sociali in Italia, Croazia e Bosnia Herzegovina. Con loro è in avvio un processo di realizzazione di un libro sulla loro storia, il tema portante è la Misericordia www.ilgiardinodelleroseblu.com .

Dal 2015 sto lavorando ad un libro sulla vita odierna a Srebrenica e dintorni, a più di 20anni dal più grande genocidio dopo la 2° Guerra Mondiale.

Collaboro con OBCT saltuariamente dal 2016 in veste di Fotografo https://www.balcanicaucaso.org/ .

Dal 2016 sto lavorando ad un libro che narra le divisioni che si sono create dopo gli accordi di Dayton, Bosnia Herzegovina (confine geograficamente invisibile).

 

 Dal 2017 sto lavorando ad un libro su quelli che erano i confini dell’assedio di Sarajevo, il tutto fotografato in notturna, sul concetto di memoria e insonnia legato all’utopia odierna che vive il paese. La prima bozza-libro è stata autoprodotta e rilegata a mano, presentata nel contesto della MilanoPhotoWeek di questo anno, all’interno della libreria Odradek: Titolo "Prošla Noc”. www.instagram.com/p/BVDFcNFAX90/?taken-by=marlin.dedaj

riconoscimenti

Il primo premio assoluto 'Under 30' , Concorso Fotografico :PHOTO COMICS 2014 , Tema: Istanti

data riconoscimento 06/2014  riconoscimento rilasciato da: PHOTO COMICS, Programma Gioventù in Azione, Agenzia Nazionale per i giovani

descrizione riconoscimento: Concorso Fotografico :PHOTO COMICS _14
Premio: Il primo premio assoluto 'Under 30'
Tema: Istanti
Finanziato da: Programma Gioventù in Azione, Agenzia Nazionale per i giovani.
Presso: Centro culturale polifunzionale LA RISERIA Novara.
Ogni luogo e ogni contesto fanno emergere il fil rouge che lega l’uomo al suo ambiente. Le immagini sono mutevoli, cariche di sfumature che ci fanno capire come sia complessa la decodificazione del mondo fenomenico e come la presenza o meno di un dettaglio possa cambiarne il senso. (Critica Ufficiale).

 

INTERNATIONATIONAL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2015 - EDITORIAL: PHOTO ESSAY / STORY (PROFESSIONAL) - HONORABLE MENTION Marlin Dedaj (Italy) Srebrenica , twenty years memory.

data riconoscimento2015  riconoscimento rilasciato da: IPOTY - INTERNATIONATIONAL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR https://iphotographeroftheyear.com/winners-gallery/ipoty-2015/professional/photo-essay-story/show/hm/92

 

ONE EYELAND AWARDS 2016 - Official Selection 2016

data riconoscimento2016  riconoscimento rilasciato da: ONE EYELAND AWARDS 2016

descrizione riconoscimento: Croatian night
http://oneeyeland.com/gallery/69066/bootstrap-marlin-dedaj

 

MONOCHROME AWARDS WINNERS’ People - Honorable Mention (Professional) A survivor man by marlin dedaj (Italy)

data riconoscimento2016  riconoscimento rilasciato da: MONOCHROME PHOTOGRAPHY AWARDS

descrizione riconoscimento: MONOCHROME AWARDS WINNERS’ People - Honorable Mention (Professional).
A survivor man by Marlin Dedaj (Italy). http://monoawards.com/winners-gallery/monochrome-awards-2016/professional/people/hm/4570

 

SELEZIONATO

data riconoscimento 05/016  riconoscimento rilasciato da: FONDAZIONE EXCLUSIVA

descrizione riconoscimento Fondazione Exclusiva annuncia i trenta partecipanti selezionati per il workshop “Portrait Photography: a 4 days workshop with max&douglas”, presso la sede romana AREA81.

La fondazione e max&douglas hanno attentamente valutato i portfolio ricevuti in base ai seguenti criteri: preparazione tecnica, coerenza tra le immagini, attinenza al tema ritratto e stile personale.

http://www.fondazioneexclusiva.org/wp-content/uploads/2016/05/Annuncio-Selezionati-Workshop-maxdouglas-3.pdf

 

“The spirit of Srebrenica” has been the Second most voted in the professional category.

data riconoscimento 09/2017  riconoscimento rilasciato da: European Inter-University Centre for Human Rights and Democratisation & Global Campus of Human Rights 

 

descrizione riconoscimento: We are glad to let you know that your photo “The spirit of Srebrenica” has been the second most voted in the professional category. The winning photos will be announced during the Graduation Ceremony of the European in Human Rights and Democracy on 24 September in the Scuola Grande di San Rocco in Venice to an audience of around 500 people composed of academics and representatives of UN, EU, International organisations and NGOs and students coming from different parts of the world. On the website https://www.globalcampusvisualcontest.org/