rabitur vitae est in elit gravida viverra. Ut in elementum arcu. Praesent ligula quam, pulvinar sed aliquam ultrices, eleifend ac lorem. Sed urna eros, ultrices vitae mollis non, viverra at justo. Sed vehicula vestibulum vehicula. Aenean porttitor sem vel libero aliquam sollicitudin. Fusce id vehicula leo. Praesent ac nisl id enim suscipit malesuada sed sit amet est.

domina 02

Tecnica mista su tela

Trittico 70x 170cm cad.

Anno 2011

 

Come si può vedere, non negando minimamente la natura “femminile” in questo trittico esa viene rappresentata però “maschilmente” asservita a un superiore progetto dispotico.

Un ossimoro, quello della donna “virile”, che mette insieme due nozioni polarmente opposte e rappresenta perciò uno dei luoghi più interessanti della riflessione sulla diversità di genere, dove la constatazione delle differenze si fa interrogativo e problema.  Il contrasto con il primo trittico, dove trionfa la femminilità, qui viene invece stravolto: delle figure dalle pose femminili e sensuali denotano un carattere quasi inquietante, qualcosa “stona”..prove di fluttuanti capelli posano nude quasi come delle statue, dominando lo spazio, avvolte da un colore rosso che le riporta alla vita.